A Vicenza, il 13 ottobre, un team di studiosi si riunirà per  sfatare l'importanza esclusiva del Q.I. come misuratore di intelligenza. Si metterà a fuoco il mistero dei talenti non misurabili: l'intelligenza non è solo Q.I.!

È ai lampi del  pensiero intuitivo, dei talenti artistici, fra cui il talento matematico, che si devono le grandi innovazioni, i balzi della civiltà. Contrariamente a ciò che si crede.   Un ritorno all'umiltà e nello stesso tempo al valore dell'eccezione. E non è vero che i talenti si possono sviluppare soltanto da piccoli o da giovani: individuati e sviluppati da adulti, danno luogo a “prodotti” di valore e caratteristiche importanti ed inattesi.

Come scoprire i “doni” non misurabili? Come svilupparli ad ogni età? Che si fa, che si potrebbe fare in Italia per individuare i talenti e favorirne lo sviluppo?

Si esploreranno in cerca di risposte questi percorsi con un gruppo di esperti e specialisti, il tutto con la musica di Zoran Lupinc.

In esposizione, dipinti, foto, musiche di bimbi e di persone la cui arte è stata scoperta “tardi”.

Ai giornalisti sarà dedicato un piccolo rinfresco, durante il quale potranno conversare con relatori ed espositori.

(Scarica l'invito in PDF) 

Partecipazione gratuita:
sabato 13 ottobre dalle ore 9
Vicenza, SHG Hotel De La Ville
Per info: 3484982419humaningenium.oing@gmail.com